BALDEH, PUOI PARLARCI TU?

Baldeh è del Gambia e da un po’ è un nostro collega. Ha fatto un ottimo percorso di integrazione, ha ottenuto il permesso di soggiorno per motivi umanitari, ora cambiato per motivi lavorativi.
È assunto in Agathon dal 2016  e il suo contributo da mediatore culturale è prezioso soprattutto perché riesce a parlare “qualche” lingua: Inglese, italiano, wolof, mandinka, jola, pidgin & fula.
Per questo motivo capita spesso che, quando non si riesce a parlare con qualcuno a causa della barriera linguistica, decidiamo di rivolgerci a Sainey Baldeh.

“Le parole hanno il potere di distruggere e di creare. Quando le parole sono sincere e gentili possono cambiare il mondo.”
BUDDA